Spedizione 4,90€ | Gratis sopra i 79€

Renzo Marinai

La tenuta di Renzo Marinai, chiamata San Martino a Cecione, prende il nome dalla vicina e antica chiesa di San Martino. La struttura più antica della fattoria è una torre di guardia risalente al 1163 d.C. che faceva parte delle difese dei fiorentini contro i loro tradizionali nemici, i senesi. Renzo Marinai stesso prese in mano la tenuta nel 1996 e con il supporto dell’enologo Giovanni Cappelli, ne riorganizzò completamente le operazioni, convertendola in un’azienda interamente biologica. Questo è stato un passo logico, dato che l’azienda era stata a lungo gestita secondo linee naturali e biodinamiche. La tenuta copre circa 33 ettari; poco più di otto sono coltivati a vite. Il terreno ondeggia, salendo e scendendo tra i 350 e i 500 metri sul livello del mare. Il terreno è marnoso, perfetto per il Sangiovese, permettendo un buon drenaggio e lo sviluppo di radici profonde. Dopo l’arrivo di Renzo Marinai a San Martino, a Cecione nel 1996 sono stati disposti e piantati nuovi vigneti, e i tradizionali muretti a secco sono stati faticosamente ricostruiti per riflettere la terra come si era presentata per secoli. Più tardi, sotto la guida di Tom Heidman, nel 2014/15 sono stati piantati più di due ettari di nuovi vigneti e sono stati costruiti molti nuovi muri a secco. Il primo tra i vitigni rossi piantati oggi è il Sangiovese, il vitigno tipico della Toscana. Segue il Cabernet Sauvignon, poi una gamma di varietà autoctone tra cui Foglia Tonda, Canaiolo, Ciliegiolo, Colorino, Mammolo e Pugnitello.

Category

Regions

Producer

Price

Filter By

Sfoglia altri produttori